Man on Wire (visto ieri sera)

La locandina di Man on Wire

Nel 1974, il funambolo Philippe Petit si lanciò in un’impresa audace, ma illegale, camminando in equilibrio su un filo metallico teso tra le due torri del World Trade Center, nel centro di New York.
"There is no why”: questa la storica frase pronunciata prima di essere arrestato subito dopo aver camminato  tra le due torri.
In queste poche parole c’è tutto il senso di una performance compiuta per la semplice bellezza e immensità dell’atto in sé.

P.s: l’immagine di quest’uomo sulla fune lunga 60 metri, a 480 metri d’altezza non lascia scampo. Capolavoro di film, divertente, commovente, folle, e con un insegnamento: l’uomo è capace di follie che svelano l’esistenza della propria immensità.

 

Annunci

0 pensieri riguardo “Man on Wire (visto ieri sera)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...