Frase del giorno: ” l’mp3 a 320kbps non è uguale al cd”

“C’è una legge di marketing dei fruitori di musica digitale che si basa su una delle più grandi falsità del secolo: l’mp3 a 320kbps è uguale al cd. Seguendo tale regola, i content provider offrono streaming a 320kbps, in questo modo le persone pensano che è come avere il cd, quando in realtà basterebbero 192kbps per godersi un ascolto su diffusori più decenti di un altoparlante da smartphone. Se poi stiamo parlando di audiofilia, qualsiasi esperto in materia ti dirà che il 320kbpsè di poco più fedele del 192, ma è pur sempre una porcheria: un algoritmo che taglia frequenze sulla base di criteri di udibilità è affidabile quanto un uomo in cucina, la qualità è già irrimediabilmente compromessa quando da una sorgente non compressa come il cd, passiamo ad un formato compresso, che sia questoAACMp3 o quello che vogliamo.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...