eLIO FOREVER

L'ultima Thule

Oggi la situazione è molto cambiata, ma negli anni ‘90, scrivere in termini positivi degli Elii non faceva affatto figo, anzi. E loro, che comunque riscuotevano rilevanti consensi di pubblico, ripagavano la stampa cazzeggiando in modo più o meno spudorato. Insomma, un’intervista lunga e soprattutto seria con il gruppo milanese non esisteva, e se anche esisteva chissà dov’era (Internet non era proprio come adesso). Pensai allora che potesse essere una buona idea “barattarla” con una copertina del Mucchio, ai tempi settimanale, e lo scambio andò in porto.

Elio copL’intervista “seria”
Dopo i Beatles, i Pink Floyd e Orietta Berti vennero gli Elio e le Storie Tese: fenomeno di successo, fenomeno di cesso, ma sempre fenomeno era”. Temessimo le conseguenze della nostra scelta (mi sembra quasi di sentire le solite voci di dissenso: “cosa ci fanno questi buffoni sulla copertina di un giornale serio come il Mucchio?”) avremmo utilizzato l’intro…

View original post 2.957 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...