ilNichilista

Dal primo rapporto sulla promozione della lettura in Italia, scrive il Sole 24 Ore, si apprende che nel 2012 un italiano su due non ha letto alcun libro. Più precisamente, il 46% ne ha letto uno (in Germania è l’82%, in Francia il 70%, in Spagna il 61,4%), il 18,4% tra 4 e 11 e il 6,3% almeno 12. Tradotto: i lettori veri e propri sono circa un quarto della popolazione. Per una qualche circostanza fortuita, la stessa percentuale che vota Cinque Stelle. Tra i cui cardini, lo sappiamo, c’è l’idea di una «intelligenza collettiva» in rete che dovrebbe sopperire a tutte le deficienze individuali. E, soprattutto, che dovrebbe garantire la bontà del (nuovo) rapporto tra eletti ed elettori: i primi, semplici portavoce della summa intellettuale prodotta dai secondi tramite la deliberazione collettiva su Internet. Domanda per i Cinque Stelle: visti i dati – che si sommano a quelli…

View original post 181 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...