Barilla: la cosa più grave tra omofobia e maschilismo.

NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE

Tanto per chiarire il limite tra libertà di opinione e omofobia (o maschilismo, perché poi nasce tutto da lì), voglio rilevare sulla questione Barilla una cosa in particolare.

La cosa grave non è il fatto che Guido Barilla dica che non farà mai uno spot con dei gay e nemmeno che rivendichi la sacralità della famiglia eterosessuale come valore fondante della sua azienda.

Questo aspetto compete alla sua libertà d’espressione e alla sua capacità (o incapacità) di manager.

Immagino che – essendosi scusato così in fretta e furia – si sia reso conto che dal punto di vista commerciale l’esclusività dichiarata rispetto ai target possibili di riferimento, rappresenti una trovata comunicativa non esattamente all’altezza di un manager di una multinazionale fondata sul profitto. Non oso pensare al danno economico che può avere creato alla sua azienda. Anche se fosse basso, sarà comunque un danno per il suo profitto e per…

View original post 607 altre parole

Annunci

Un pensiero riguardo “Barilla: la cosa più grave tra omofobia e maschilismo.

  1. Articolo opinabile il tuo, hai (volutamente?) saltato dettagli del discorso di quest’uomo per avvalorare delle tesi e poterti più facilmente “indignare”.
    Complimenti, sei pronta per la stampa nazionale!

    Quando ha detto:
    1)«Noi abbiamo una cultura vagamente differente. Per noi il concetto di famiglia è sacrale, rimane uno dei valori fondamentali dell’azienda. La salute, il concetto di famiglia. Non faremo uno spot gay perché la nostra è una famiglia tradizionale»
    stava elencando i principi cui la sua azienda si ispira (la famiglia tradizionale, la salute…), non certo per escludere nessuno ma solo per spiegare come mai non farebbe una pubblicità con una coppia gay. Strano ti sia sfuggito.

    2)«Non lo farei (uno spot con i gay, ndr), ma non per una mancanza di rispetto agli omosessuali, che comunque hanno il diritto di fare quello che vogliono e ci mancherebbe altro, però senza disturbare gli altri, ma perché non la penso come loro e penso che la famiglia cui ci rivolgiamo noi è comunque una famiglia classica. Nella quale la donna, per tornare al discorso di prima, ha un ruolo fondamentale, è il centro culturale di vita strutturale di questa famiglia»

    con “però senza disturbare gli altri” ha semplicemente affermato quello che anche la legge prevede e cioè che ognuno, nel rispetto delle leggi, è libero di far ciò che vuole fin quando la propria libertà non va a ledere la libertà altrui.
    Per il resto ha semplicemente ribadito che il target dell’azienda è la famiglia tradizionale in cui la donna è colonna portante e non serva, come dici strumentalmente te.

    3)Per quanto riguarda il discorso delle “adozioni” è legato nell’intervista in questione a quello del matrimonio gay (ma tu questo non lo dici), ha semplicemente espresso la sua personale opinione.
    Il succo del discorso era questo:
    “Io non sono contro il matrimonio-gay, anzi, per sono liberi di fare ciò che vogliono trattandosi di 2 persone adulte e coscienti. Quello che non mi trova d’accordo è il discorso dell’adozione in quanto va a coinvolgere una terza persona che non può scegliere (di avere 2 genitori dello stesso sesso oppure no, deduco io)”.

    Queste, lo ripeto, sono opinioni del Guido Barilla-uomo e pure abbastanza equilibrate dico io. Potev sicuramente evitare di esternarle ma il giornalista della “Zanzara” che lo incalzava ha provocato l’esternazione.
    Ti girerei il link dello stralcio d’intervista incriminato ma vedo che non funziona più. Nel caso cercatevelo!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...