Il pisello in fronte (l’uomo che salverà l’Italia)

franchino's way

Liceo Dante, una ventina di anni fa.

“Bareschi, venga.”

Il Bareschi si alza. Jeans strappati, anfibi, capello lungo. Oggi ha la maglietta dei Megadeth. Va alla cattedra trascinando i passi, con un ghigno beffardo. Le ragazze muoiono per lui, è il figo-maledetto della classe. A liceo, negli anni ’90, se non sei maledetto non sei nessuno.

“Allora Bareschi, oggi portavate Freud, il complesso edipico”, il prof apre il libro di filosofia, si aggiusta gli occhiali, si sistema la cravatta, alza lo sguardo verso la classe.

“Portavano, professore, portavano.”

“Cosa vuol dire portavano, Bareschi?”

“Vuol dire icchè ho detto prof, gli altri sicuramente l’han portato ai’ Freud.”

“Lei è impreparato?”

“E c’ho avuto un po’ da fare!”

“Andiamo bene. Vuol tornare al posto?”

“Se lei la preferisce”.

Un cenno della mano e Bareschi si avvia verso il banco, ovviamente all’ultima fila, quello più ambito, più invidiato.

“Allora, con questa Bareschi…

View original post 894 altre parole

Annunci

6 pensieri riguardo “Il pisello in fronte (l’uomo che salverà l’Italia)

  1. ma quanto è antirenziano questo blog? e come si porrà politicamente dopo il 9 dicembre? tutti con Tabacci come me?
    p.s. grazie Direttore per esser tornato a un formato umano

    Mi piace

  2. però resta il mistero del perchè i commenti compaiano 10 minuti dopo averli scritti (per questo poi uno li scrive due volte), vengono prima valutati da un’apposita commissione di censura?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...