Morire a Scuola.

paticchio

Immagine

 

Non è possibile. E’ accaduto, ancora una volta. Stavolta è il mio Salento a sbattere la faccia, e la coscienza, sul dramma della condizione dell’edilizia scolastica. A perdere la vita è un ragazzo di Campi Salentina, Andrea De Gabriele, di 17 anni, che per recuperare il suo giubbotto si è arrampicato su di una grata. Una volta scavalcata l’inferriata Andrea è scivolato ed è volato giù, per diversi metri. Oltre l’inferriata, infatti, un pozzo luce, sapientemente ricoperto da una rete che non ha retto neanche il peso di una persona.

Come mail giubbotto fosse lì, non lo sappiamo, è vero.

Ma non è possibile. Non si può morire a 17 anni, nella propria scuola, perchè un pozzo luce è mal custodito. Il gioco del “ve l’avevamo detto” è tanto fastidioso quanto inutile, ma forse, va fatto: sono anni che tanti giovani studenti scendono in piazza reclamando il sacrosanto diritto…

View original post 237 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...